h1

Polaroid… il ritorno

novembre 9, 2009

polaroidfotomercato.jpgL’annuncio è stato dato ieri al Grand Hyatt Hotel di Hong Kong: la mitica Polaroid tornerà a vivere nel 2010 grazie a un gruppo di investitori determinati a rilanciare il marchio.  La celebre macchina per le istantanee si appresta infatti a rientrare in commercio nel formato , pronta a riconquistare il proprio spazio all’interno di un mercato oramai dominato dalla fotografia digitale. La produzione del nuovo modello di «Polaroid One Step Camera» inizierà alla fine dell’anno in Olanda. Leggi il seguito di questo post »

Annunci
h1

HDR il tutorial completo

gennaio 28, 2008

ciao,
finalmente un tutorial sull’HDR e sul metodo di utilizzo con Photoshop, incluso anche alcuni consigli su come fare le foto che poi andremo ad inserire.


Preparatevi allo scatto

È essenziale utilizzare un treppiedi e un meccanismo di “remote shooting” per ogni scatto (cavo o telecomando). La fotocamera deve restare esattamente nella stessa posizione per ogni scatto. Evitate di includere soggetti in movimento nei fotogrammi dato che sembrerebbero dei fantasmi. Leggi il seguito di questo post »

h1

Canon EOS 450D la recensione

gennaio 28, 2008


Con una presentazione all’insegna della metafora calcistica, Canon ha svelato oggi la sua “spring collection”: si va dalle nuove compatte IXUS e PowerShot, dalle stampanti PIXMA alle videocamere HD, fino alla Canon EOS 450D.
Certamente quest’ultima, anche se non di target prettamente professionale, è il prodotto più interessante, sia per Canon – che ha avuto nelle sue sorelle maggiori 350D e 400D un enorme successo di diffusione – sia per capire quali sono ormai gli standard ai quali anche l’attrezzatura non professionale deve adattarsi: alta risoluzione (12.2 Mpx), profondità colore (14 bit), velocità di scatto (3.5 fps). Che si tratti delle foto del tempo libero o degli scatti di moda e sport, sono queste le parole chiave, le esigenze e il trend tecnologico di questo periodo.
Per chi ha fatto incetta di CompactFlash una brutta notizia: la 450D è la prima DSLR Canon ad accettare solamente le schede di memoria SD (ma il costo in caduta libera rende il passaggio più morbido). A cambiare è anche la batteria… ma in generale questa macchina non presenta novità shock: migliora, ottimizza le sue caratteristiche e presenta alcuni accorgimenti che la rendono fruibile da un pubblico più allargato, quello che con la 400D storceva il naso per le difficoltà di accedere a menu e comandi così “naturali” e comodi su una professionale. Sulla 450D, ad esempio, si visualizzano ora i valori ISO nel mirino, attraverso un menu accessibile senza togliere gli occhi dalla ripresa della scena.
Dalle sorelle maggiori di casa Canon, invece, eredita la funzione di scatto “priorità alte luci”, la modalità Live View ed un sistema di messa a fuoco automatica a nove punti ulteriormente migliorato.
Caratteristiche

  • Sensore CMOS da 12.2 Megapixel
  • Velocità di scatto continuo di 3,5 fps
  • Sistema AF di 9 punti ad area allargata
  • Sistema integrato di pulizia EOS
  • Display LCD da 3” con modalità Live View
  • Processore DIGIC III
  • Mirino ampio e luminoso
  • Controllo totale dell’immagine
  • Compatta e leggera
  • Compatibile con obiettivi EF/EF-S e flash Speedlite EX

fonte: Jumper.it

h1

Come rendere piu leggere le immagini su photoshop

gennaio 22, 2008
Dunque, ciao intanto,
se vogliamo ridurre l’immagine di qualsiasi estensione, per esempio postarla su adobesoftwares, e comunque qualsiasi riduzione è uguale, dobbiamo procedere così:

clicchiamo su Immagine – dimensione immagine

Da notare che la dimensione pixel è di 22.8 Mb
se vogliamo diminuire l’immagine a 800 x 600 circa, basta scrivere nella prima finestra appunto 800,

come vedi la dimensione pixel si è ridotta ad 1.22 Mb e la risoluzione è la stessa (240 pixel/pollice), si è ridotta anche (logicamente) la dimensione in centimetri dell’immagine.

se vogliamo ridurre ulteriormente la qualità (magari per creare una miniatura dell’immagine, basta intervenire sulla risoluzione (in questo caso è stata impostata a 72 Dpi)

ed ecco l’immagine in dimensioni reali ridotta da oltre 22Mb a 112 Kb circa….

se abbiamo sbagliato qualcosa, allora teniamo premuto il tasto “ALT” e vedremo che il pulsante “annulla” diventa “ripristina”,

clicchiamoci sù e tutto ritorna come all’origine.

__________________
Ciao, Giacomo
h1

CAMERA RAW- come si gestisce una foto in raw con PHOTOSHOP

gennaio 21, 2008

Salve,
in Dicembre sono stato al “digital day” di Catania, dove c’era Marianna Santoni, GURU di ADOBE che ha parlato sopratutto di Camera RAW e di come si utilizza per la gestione dei file in formato .raw, la cosa che ho subito notato è che anche camera raw ha un modo di lavoro a “flusso” cioè voce per voce.
Iniziando dalla prima voce “esposizione”,

camera-raw1.jpg

portando il cursore tutto a sinistra e tenendo premuto alt la schermata diventa tutta scura,
spostando il cursore verso destra si inizia ad intravedere dei pixel bianchi (non considerate le eventuali macchie bianche localizzate nelle aree dove non cè possibilità di recupero) dicevo appena scorgete i primi pixel di colore rosso, bene quella è l’impostazione da tenere in quel momento la foto è esposta correttamente.

Altra voce che è importantissima e da tener conto quanto l’esposizione è la voce “neri”,

camera-raw2.jpg

stesso procedimento anche per questo cursore, tenendo cliccato ALT spostiamo il cursore fino a quando non scorgiamo i primi pixel di colore rosso, in questo modo controlliamo i toni scuri della foto senza sottoesporla.
Altro comando da tenere sott’occhio è la voce “recupero”

camera-raw3.jpg

dove con lo stesso sistema dell’alt premuto, interagiamo con il cursore fino a quando eliminiamo o diminuiamo i pixel rossi.
Questa è la prima di altre spiegazioni che posterò successivamente in riferimento a camera raw.
ciao
Giacomo

h1

COME ELIMINARE IN MANIERA RISOLUTIVA IL RUMORE CON ® PHOTOSHOP CS3

gennaio 20, 2008

Questo è un sistema veloce e semplicissimo per togliere in maniera definitiva ed indolore il rumore delle foto a cui abbiamo fatto un trattamento di schiarita o che siano state scattate con un’alto valore iso.

Innanzitutto apriamo il nostro photoshop carichiamo l’immagine e duplichiamo il livello

rumore2

dopodiché ingrandiamo l’immagine almeno del doppio per poter apprezzare i cambiamenti

rumore5

Adesso andiamo su FILTRO – DISTURBO – RIDUCI DISTURBO nella barra dei comandi e clicchiamoci, si aprirà il filtro selezioneremo subito la modalità avanzata e ci porteremo nella finestra “per canale” selezionando e correggendo i tre canali, considerate che nelle moderne fotocamere il verde è piu sensibile rispetto al rosso ed al blu, per cui aumenteremo intensità a tutti e tre i canali ma un solo canale dovrà mantenere alti i particolari, in quanto il lavoro successivo si affiderà proprio a quel canale.

rumore3

Dopo aver apportato i cambiamenti li controlleremo con anteprima (selezionando e deselezionando la casellina), infine soddisfatti del lavoro applicheremo il filtro ciccando su OK.

Aspetteremo il tempo necessario a che il filtro venga applicato da photoshop e poi deselezioneremo il livello sfondo ciccando dove segnato dalla freccia

rumore8

adesso clicchiamo due volte sul livello che io ho chiamato “sfondo copia” e si aprirà la finestra che vedete qui sotto

rumore4

fate scorrere il cursore “questo livello” sotto il comando “ fondi in grigio” facendo quasi scomparire l’immagine che non ha bisogno di essere corretta come vedete nella foto, infine siccome il “taglio” (passatemi il termine) è molto deciso, lo ammorbidiremo riselezionando il cursore tenendo premuto “alt” vedrete che si sdoppierà, così potremo impostare la sfumatura.

rumore6

Adesso possiamo riattivare il livello “sfondo copia” che avevamo deselezionato et voilà…… come di incanto scompariranno quei brutti segnetti che caratterizzano il rumore della fotografia

rumore7

Considerate che questa tecnica per eliminare il rumore delle foto è abbastanza nuova e si applica al photoshop CS3 nulla vietà però di utilizzarla come meglio crediate soprattutto nel velocizzare il lavoro che si faceva prima nell’applicare per esempio dei grossi cambiamenti all’esposizione di una foto in maniera selettiva e solo ad una parte della stessa!

Ciao

Giacomo

h1

TRAMONTO A GELA

novembre 22, 2007

 

Ecco i magici colori che può regalare un tramonto!

 

 

IMG_0029